'Ndrangheta, decisa l'amministrazione controllata per Eurospin Sicilia

1' di lettura 16/03/2023 - La Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria ha disposto l'amministrazione giudiziaria per un anno della Eurospin Sicilia Spa, con sede a Catania, una delle cinque società operative con le quali opera il noto marchio della distribuzione alimentare

Il provvedimento è stato eseguito dalla guardia di finanza di Reggio Calabria e dalla Direzione Investigativa Antimafia, coordinati dalla locale Procura Distrettuale Antimafia. Il noto marchio è presente con oltre 100 punti vendita in Calabria e Sicilia, con un fatturato annuo di circa 900 milioni di euro e 2500 dipendenti. Dalle indagini condotte dalla Dia e dal Nucleo Polizia Economico-Finanziaria della guardia di finanza di Reggio, sarebbe emerso uno stabile rapporto di agevolazione tra l’esercizio delle attività economiche dell’impresa - in particolare l’espansione commerciale sul territorio - ed esponenti della ‘ndrangheta.

L’edificazione e la ristrutturazione di alcuni punti vendita presenti a Reggio e in provincia sarebbero avvenuti attraverso imprese, formalmente intestate a prestanome ma di fatto gestite da imprenditori contigui alla criminalità mafiosa locale, favorendo anche in maniera indiretta l’arricchimento delle consorterie criminali. In tale contesto sarebbe emerso che l’infiltrazione mafiosa avrebbe fortemente condizionato le scelte aziendali dell’impresa committente.






Questo è un articolo pubblicato il 16-03-2023 alle 12:29 sul giornale del 17 marzo 2023 - 30 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dXPD





logoEV
qrcode