Il porto di Gioia Tauro aderisce al patto di parità di genere

2' di lettura 23/11/2021 - Un documento programmatico adottato in adesione all'iniziativa dell'Unione Europea denominata "Women in transport opportunity and challenge for the italian ports"

Il Patto per la parità di genere si estende al cluster marittimo dell'Autorità di sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio che ha sede a Gioia Tauro (Reggio Calabria).
L'Ente, guidato dal presidente Andrea Agostinelli, dopo aver aderito al progetto nazionale di Assoporti ha ora invitato i terminalisti, le imprese portuali e le organizzazioni sindacali a condividerne concretamente i relativi principi e le conseguenti azioni. Si tratta di un documento programmatico adottato in adesione all'iniziativa dell'Unione Europea denominata "Women in transport opportunity and challenge for the italian ports", che risponde al diritto sancito dall'articolo 23 della Carta dei Diritti Fondamentali dell'UE, laddove si afferma che la parità tra uomini e donne deve essere assicurata in tutti i campi. L'obiettivo è quello di avviare un percorso condiviso di riduzione di tutte le diseguaglianze di genere che, soprattutto in ambito portuale, costituiscono una realtà da superare.

"L'auspicio dell'Autorità - ha spiegato il presidente Andrea Agostinelli - è che i principi e gli obiettivi in esso contenuti possano essere condivisi, anche mediante un'adesione formale, da tutti gli operatori del nostro Porto, al fine di dare un segnale importante e di garantire la concreta valorizzazione del benessere sui luoghi di lavoro, le pari opportunità, la repressione di fenomeni di emarginazione, l'eliminazione di ogni forma di violenza, sia essa sessuale, morale e psichica". In tale contesto, l'Autorità di sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio, dopo aver aderito al Patto ha nominato referente dell'Ente l'avvocata Simona Scarcella, responsabile del settore affari legali, e punta ora ad agire affinché, attraverso una mirata opera di sensibilizzazione, l'intero cluster portuale adotti politiche di valorizzazione del benessere nei luoghi di lavoro, favorisca le pari opportunità, reprima fenomeni di emarginazione o svalutazione delle attività delle lavoratrici e dei lavoratori, elimini ogni forma di violenza.






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 23-11-2021 alle 16:30 sul giornale del 24 novembre 2021 - 103 letture

In questo articolo si parla di lavoro, agenzia, puglia, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cvP9





logoEV