Lo fermano alla guida di un furgone. È pieno di Marjuana

1' di lettura 18/11/2021 - Alcuni giorni dopo è stato individuato, nel Comune di Candidoni, un casolare adibito a stabilimento per la lavorazione della canapa, con tutte le attrezzature necessarie per selezionare, essiccare e confezionare le piante di canapa

Quattro persone sono state arrestate nella piana di Gioia Tauro (Reggio Calabria) dai carabinieri impegnati nel contrasto alla produzione e traffico di sostanze stupefacenti. L'attività dei militari dell'Arma è partita dall'arresto in flagranza di un ventinovenne, originario di Taurianova, sorpreso in una zona rurale del Comune di Rosarno, alla guida di un furgone risultato carico di canapa indiana fresca. Nell'ambito degli stessi controlli congiunti, alcuni giorni dopo è stato individuato, nel Comune di Candidoni, un casolare adibito a stabilimento per la lavorazione della canapa, con tutte le attrezzature necessarie per selezionare, essiccare e confezionare le piante di canapa. Gli appostamenti successivi, hanno permesso l'arresto in flagranza di reato di altre tre persone, tutte di Rosarno, accusati di essere gli operai adibiti alla lavorazione della marijuana. All'interno della struttura sono stati inoltre rinvenuti circa 70 kg di sostanza stupefacente. L'intero casolare è stato posto sotto sequestro mentre le tre persone, il cui arresto è stato convalidato dall'Autorità giudiziaria, sono state condotte in carcere.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2021 alle 17:16 sul giornale del 19 novembre 2021 - 109 letture

In questo articolo si parla di cronaca, agenzia, puglia, agenzia dire, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cuXk





logoEV